Metodi e strumenti di calcolo per la prototipazione virtuale e la simulazione di processi multidisciplinari: dalla progettazione alla verifica Multibody-Controls-FEM-CFD

Horizontal spacer

Anche quest’anno, proseguendo con entusiasmo ed impegno nell’opera di disseminazione tecnologica per studenti e ricercatori e nell’ambito di consolidate e proficue collaborazioni con le università, MSC Software ha tenuto presso l’Università La Sapienza – Dipartimento di Ingegneria un ciclo di seminari sui principali strumenti e metodologie di calcolo e simulazione utilizzati in ambito automotiveaerospace e general machinery. Sono stati presentati sia consolidati strumenti di simulazione multidisciplinare (ADAMS, NASTRAN, CFD), sia metodologie ed attività che testimoniano l’evoluzione tecnologica nell’analisi CAE a supporto della progettazione dinamica, strutturale, meccatronica e la correlazione con la sperimentazione, al fine di verificare e validare il prodotto prima ancora della sua effettiva realizzazione, conseguendo la missione di MSC Software di rendere la simulazione sempre più predittiva, accurata e realistica.

I partecipanti al seminario

Il seminario ha illustrato sia i principali punti di forza delle varie tecnologie sia specifici casi industriali ed universitari riguardanti analisi Multibody (MSC Adams) e multidisciplinari, mostrando come nell’intero percorso progettuale si possano includere analisi e discipline diverse, dalla cui integrazione, in un ambiente collaborativo, si ottengano modelli matematici di simulazione estremamente accurati, efficaci ed efficienti.

Una trattazione a parte è stata dedicata a Adams/Car, l’ambiente verticale di Adams sviluppato insieme all’industria automobilistica, il codice maggiormente usato da tutte le case automobilistiche mondiali nonchè dai principali fornitori del settore, che permette la simulazione accurata ed efficiente di ogni tipo di veicolo, per studi di handling, durability, NVH e anche per realizzare modelli matematici da usare in RealTIME per simulatori di guida e sviluppo di veicoli a guida autonoma (ADAS).

Infine, attraverso un workshop interattivo organizzato dal Business Partner AlmaTec, è stato presentato il codice MSC Apex: un nuovo paradigma per progettazione ed analisi ad elementi finiti, in grado di lavorare su assembly 3D complessi, creati in qualsiasi ambiente di modellazione 3D e opportunamente gestiti, manipolati, corretti, adattati alle esigenze di analisi strutturali, attraverso strumenti di defeaturing e healing, che permettono di realizzare mesh regolari, coerenti, accurate, associate parametricamente alla geometria dell’assembly, che si modificano al variare dei parametri geometrici, con verifiche immediate sulla qualità degli elementi FEM utilizzati e con interoperabilità con il codice MSC Nastran, garantendo in questo modo l’accuratezza e la validità dei risultati dell’analisi.

MSC Apex

“Where Simulation Gets Real” è infatti il nuovo paradigma di sviluppo tecnologico di MSC Software, che si avvale non solo dei più diffusi, validati ed accurati strumenti di simulazione nel mondo, confermandosi leader indiscussa in ambito CAE, ma anche del recente ingresso nel gruppo Hexagon, principale fornitore di soluzioni di Information technology, volte a migliorare produttività e qualità in applicazioni industriali e geospaziali, integrando sensori, software, conoscenze specifiche e flussi di lavoro in ecosistemi intelligenti che forniscono informazioni pratiche.